Skip to content

Gli elementi essenziali del contratto di società


L’art. 2247 c.c. introduce una disciplina delle società con una definizione secca: “con il contratto di società due o più persone conferiscono beni o servizi per l’esercizio in comune di un’attività economica allo scopo di dividerne gli utili”.
Il contratto di società viene pacificamente ricondotto alla categoria dei contratti plurilaterali con comunione di scopo: il diritto comune enuclea questa categoria per sancirne la sopravvivenza alle vicende patologiche che colpiscono il vincolo di una sola delle parti.
Il contratto societario si connota, inoltre, per essere di tipo associativo, aperto e di organizzazione.
Con quest’ultimo termine si sottolinea che l’effetto principale del contratto è di dar vita, appunto, a un’organizzazione, regolata dalla legge e dall’autonomia negoziale in modo diverso a seconda del modello prescelto, destinata a sopravvivere alla contingente realtà soggettiva di chi la stipulò.
Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Stefano Civitelli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.