Skip to content

Definizione di esercizio amministrativo

L'attività di un'azienda inizia con la sua costituzione e termina quando l'azienda cessa di esistere. Poiché l'azienda è destinata a durare a lungo, per motivi pratici la gestione aziendale viene suddivisa e riferita ad un lasso di tempo della durata di un anno che prende il nome di periodo amministrativo. Tale periodo decorre usualmente dal 1 Gennaio al 31 Dicembre.  L'esercizio amministrativo è, invece, l'insieme delle operazioni di gestione svolte in un periodo amministrativo. La ripartizione della gestione in esercizi è effettuata per determinare periodicamente i risultati economici conseguiti.
Al termine di ogni periodo amministrativo vi sono operazioni ancora in corso: fattori produttivi acquistati nell'anno che non hanno ancora ceduto la loro utilità, costi per i quali non si sono manifestati ancora i correlativi ricavi, crediti e debiti su cui sono maturati interessi non ancora liquidati, ecc.
Tutto ciò comporta problemi di valutazione per separare ciò che va riferito a un esercizio e ciò che va riferito ad altri esercizi, considerato che loeffetto delle operazioni di gestione deve essere determinato in funzione del loro aspetto economico (principio della competenza economica).   

 Il frazionamento della gestione in esercizi è artificioso perché la gestione fluisce in modo continuo nel tempo; è, inoltre, opportuno, perché consente di accertare periodicamente i risultati ottenuti; è obbligatorio perché imposto dalla legge con effetti sia civilistici sia fiscali (obbligo di presentare la dichiarazione annuale dei redditi).

di Vera Albanese
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.