Skip to content

La parte speciale del diritto, i delitti contro il patrimonio e la persona:

Questi appunti sono suddivisi in tre parti. La prima parte tratta del "Manuale per lo studio della parte speciale del diritto penale" di Flora. Si tratta di: la parte speciale ed i suoi rapporti con la parte generale, l'organizzazione della parte speciale tra codice e leggi speciali, l'evoluzione della parte speciale del codice penale. La seconda parte tratta invece il testo di Mantovani "Delitti contro la persona". I temi trattatati sono: i delitti contro l'essere umano in generale, i delitti contro la vita e l'incolumità individuale (omicidio, percosse, lesioni, omessa solidarietà), i delitti contro l'onore (ingiuria, diffamazione), i delitti contro la libertà individuale (schiavitù, servitù, tratta, plagio), i delitti contro la libertà fisica (sequestro, delitti dei pubblico ufficiali), delitti contro la libertà morale (violenza privata, minaccia), delitti contro la libertà e l'intangibilità sessuale), delitti di prostituzione e pornografia minorili, delitti contro l'inviolabilità del domicilio. La terza parte è dedicata ai delitti contro il patrimonio e riassume l'omonimo testo di Mantovani. Si parla di: i delitti contro il patrimonio in generale, i delitti di sottrazione (furto, rapina), i delitti di appropriazione, delitti di danneggiamento, delitti di estorsione, delitti di frode, delitti di sfruttamento altrui in condizioni di debolezza (circonvenzione di persone incapaci, usura), delitti di penetrazione e consolidamento del danno patrimoniale (ricettazione, riciclaggio).

Indice dei contenuti:

1. La parte speciale come unico vero diritto penale 2. Diritto penale di sola parte speciale? 3. Il significato dell’affermazione “la parte speciale è il vero diritto penale” 4. La necessaria integrazione tra parte generale e parte speciale nel diritto penale 5. L’integrazione della fattispecie tipica: il problema delle scriminanti e delle cause di esclusione della responsabilità 6. Il problema del rilievo delle fonti comunitarie nelle norme del diritto penale 7. Il precetto sanzionatorio e le norme sull’imputabilità (art. 85 e ss. c.p.) 8. L’autointegrazione della parte speciale 9. L'integrazione-estensione: gli artt. 402 (omissione), 56 (tentativo), 110 (concorso) c.p. 10. La “clausola di equivalenza” tra il cagionare e il non impedire l’evento 11. Il problema del tentativo 12. Il concorso di persone nel reato “ai confini della tipicità” 13. I limiti di ammissibilità della estensione per reciproca combinazione degli artt. 40(2), 56, 110 e 113 c.p. 14. L’integrazione della parte generale con la parte speciale del diritto penale 15. Il fenomeno della decodificazione nel diritto penale: cause, inconvenienti e rimedi 16. Il bene giuridico come criterio di classificazione dei reati nel codice del 1930 17. Il bene giuridico nella tradizione liberal-garantista e nel codice del 1930 18. La “progressione discendente” nel diritto penale 19. La “pubblicizzazione dell’oggetto della tutela” 20. Le caratteristiche del codice del 1930, la sua vetustà, la sua inadeguatezza 21. Gli interventi legislativi sulla parte generale “surrogatori” della riforma della parte speciale 22. Riforma parte generale (1974) del codice penale 23. Riforma dell’ordinamento penitenziario (1975) 24. Riforma al sistema penale (1981) 25. Legge sulla competenza penale del Giudice di Pace (2000) 26. Adeguamenti del codice alla mutata realtà politico-istituzionale (d. lgs. 288/44) 27. Aggiornamento del codice alla moderna realtà socio-culturale: l. 442/81 causa d’onore 28. Aggiornamento del codice alla moderna realtà socio-culturale: l. 75/58 disposizioni in materia di prostituzione 29. Aggiornamento del codice alla moderna realtà socio-culturale: l. 194/78 reati di aborto 30. Aggiornamento del codice alla moderna realtà socio-culturale: l. 66/96 violenza sessuale 31. Aggiornamento del codice alla moderna realtà socio-culturale: l. 269/98 sfruttamento sessuale dei minori 32. Aggiornamento del codice alla moderna realtà socio-culturale: l. 86/90 delitti di pubblici ufficiali contro la Pubblica Amministrazione 33. Aggiornamento del codice alla moderna realtà socio-culturale: abrogazione delle ipotesi di duello 34. Aggiornamento del codice alla moderna realtà socio-culturale: d. lgs. 507/99 depenalizzazione della bestemmia e dell’osceno 35. Aggiornamento del codice alla moderna realtà socio-culturale: modifiche in materia di furto 36. Contrastare il dilagare della criminalità organizzata 37. Appagare nuove esigenze di tutela dei beni nel diritto penale 38. Intervento della Corte Costituzionale sul codice: sentenze di accoglimento di integrale incostituzionalità 39. Intervento della Corte Costituzionale sul codice: sentenze di accoglimento di incostituzionalità parziale 40. Intervento della Corte Costituzionale sul codice: sentenze interpretative di accoglimento 41. Intervento della Corte Costituzionale sul codice: sentenze interpretative di rigetto 42. Interpretazione adeguadrice della giurisprudenza ordinaria: reati sessuali 43. Interpretazione adeguadrice della giurisprudenza ordinaria: reati di attentato 44. Interpretazione adeguadrice della giurisprudenza ordinaria: reati in materia di osceno 45. Interpretazione adeguadrice della giurisprudenza ordinaria: reati di falso 46. Interpretazione adeguadrice della giurisprudenza ordinaria: delitto di peculato 47. Interpretazione adeguadrice della giurisprudenza ordinaria: inquinamento elettromagnetico 48. I delitti contro l’essere umano in generale 49. La concezione “personalistica” e la concezione“utilitaristica” dell’essere umano 50. L’inizio dell’essere umano: il “concepito” 51. Natura giuridica del concepito 52. Portata del concetto di concepito 53. Inizio dell’umanità del concepito 54. L'uomo: il soggetto concepito 55. L’umanoide: definizione giuridica 56. La fine dell’essere umano: la “morte” 57. Il problema dell’accertamento della morte 58. I beni primari della vita e dell’incolumità individuale 59. L’omicidio in generale 60. Omicidio doloso 61. Omicidio preterintenzionale 62. Omicidio colposo 63. Infanticidio in condizioni di abbandono materiale e morale 64. Omicidio del consenziente 65. L’istigazione o l’aiuto al suicidio 66. Le percosse 67. Le lesioni personali 68. Lesioni in generale 69. Lesioni dolose 70. Lesioni dolose gravissime 71. Lesioni colpose 72. La morte o lesioni come conseguenza di altro delitto 73. La rissa 74. Le violazioni penalmente rilevanti dei delitti di omessa solidarietà 75. L’abbandono di minori o incapaci: l'art. 591(1) c.p. 76. L’abbandono di minori o incapaci: l’art. 591(2) e (3) c.p. 77. Omesso soccorso di incapaci e di pericolante 78. Omesso soccorso seguito dalla morte o lesioni 79. Omesso soccorso seguito dalla morte o lesioni: soggetto attivo, presupposti 80. Omesso soccorso seguito dalla morte o lesioni: condotta 81. Omesso soccorso seguito dalla morte o lesioni: bene giuridico, offesa, soggetto passivo, elemento soggettivo 82. Omesso soccorso seguito dalla morte o lesioni: perfezionamento, tentativo, nesso causale, evento, sanzione 83. Il bene “personalistico” dell’onore 84. I punti di vista del concetto di onore 85. L'onore: un bene personalistico costituzionalmente orientato 86. Il diritto all’onore e il diritto all’identità personale 87. I delitti contro l’onore in generale 88. La nozione di fatto offensivo “determinato” 89. Le scriminanti specifiche 90. Le cause di non punibilità per i delitti contro l’onore 91. L’ingiuria 92. La diffamazione 93. Il bene della libertà della persona umana 94. I delitti contro la libertà nel codice del 1930 e in prospettiva “personalistica” 95. La violenza-fine e la violenza-mezzo 96. I delitti di liberticidio 97. La schiavitù, servitù, tratta, acquisto e alienazione di schiavi 98. Riduzione o mantenimento in schiavitù 99. Riduzione o mantenimento in servitù 100. Tratta di persone in condizioni di schiavitù o servitù 101. Costrizione a entrare, soggiornare o uscire nel/dal territorio dello Stato al fine di commettere i delitti di schiavitù o servitù 102. Acquisto, alienazione o cessione di schiavi 103. Il plagio di persone 104. Il bene della libertà fisica 105. Il sequestro di persona 106. I delitti dei pubblici ufficiali contro la libertà fisica 107. Arresto illegale 108. Indebita limitazione di libertà personale 109. Abuso di autorità contro arrestati o detenuti 110. Perquisizione e ispezione personali arbitrarie 111. Il bene della libertà morale 112. Violenza privata 113. Violenza o minaccia per costringere a commettere un reato 114. La minaccia 115. Lo stato di incapacità procurato mediante violenza 116. I delitti sessuali in generale 117. La nozione di atti sessuali in giurisprudenza 118. L’ignoranza dell’età del minore 119. La procedibilità nei reati sessuali 120. Il trattamento sanzionatorio: pene accessorie e altri effetti penali speciali 121. Violenza sessuale 122. Atti sessuali con abuso d’autorità 123. Atti sessuali con abuso dell’inferiorità della vittima 124. Atti sessuali con inganno 125. Le attenuanti nei casi di violenza sessuale 126. Aggravanti nei casi di violenza sessuale 127. Gli atti sessuali con minorenne 128. La corruzione di minorenne 129. La violenza sessuale di gruppo 130. Le ulteriori forme della salvaguardia della vittima 131. I delitti di prostituzione e di pornografia minorili in generale 132. I soggetti tutelati: i fanciulli 133. Le oggettività giuridiche dei reati di prostituzione e pornografia minorili 134. La prostituzione e la pornografia minorili 135. L’induzione, il favoreggiamento e lo sfruttamento nella prostituzione e la pornografia minorili 136. Induzione alla prostituzione minorile 137. Favoreggiamento della prostituzione minorile 138. Sfruttamento della prostituzione minorile 139. Fruizione di prestazioni sessuali di minore retribuite 140. L’organizzazione e la pubblicità del turismo sessuale a danno di minori 141. Induzione o mantenimento in schiavitù, dirette allo sfruttamento della prostituzione di minore 142. Riduzione o mantenimento in servitù, diretti allo sfruttamento della prostituzione del minore 143. La tratta, diretta allo sfruttamento della prostituzione di schiavo minore 144. L’acquisto o l’alienazione, diretti allo sfruttamento della prostituzione, di minore 145. Lo sfruttamento dei minori in esibizioni o nella produzione di materiale pornografici 146. Il commercio di materiale pornografico di minore 147. La distribuzione, divulgazione e pubblicizzazione di materiale pornografico di minore 148. La diffusione di notizie finalizzata all’adescamento e allo sfruttamento sessuale di minori 149. La cessione di materiale pornografico 150. La detenzione di materiale pornografico di minore 151. Le aggravanti nei delitti prostituzionali e pornografici di minore 152. Le attenuanti nei delitti prostituzionali e pornografici di minore 153. Le pene accessorie nei delitti prostituzionali e pornografici di minore 154. Le deroghe al principio di territorialità nei delitti prostituzionali e pornografici di minore 155. Le ulteriori forme di tutela dei minori 156. Il bene della libertà domiciliare e della riservatezza domiciliare 157. Il domicilio per il diritto penale 158. La tutela dell’inviolabilità del domicilio 159. Il bene della “riservatezza informatica e telematica” 160. Violazione di domicilio 161. Violazione di domicilio commessa da un pubblico ufficiale 162. Indiscrezione domiciliare 163. Divulgazione delle notizie domiciliari 164. Indiscrezione o divulgazione commessa da pubblico ufficiale 165. Accesso abusivo a un sistema informatico o telematico 166. Detenzione e diffusione abusiva di codici d’accesso a sistemi informatici o telematici 167. Diffusione di programmi diretti a danneggiare o interrompere un sistema informatico 168. I delitti contro il patrimonio in generale 169. L'originario sistema di tutela e le successive modifiche 170. Classificazioni oggettive e soggettive di patrimonio 171. La classificazione per tipi di aggressione 172. La definizione dei concetti penalistici propri 173. La nozione di “patrimonio” 174. La cosa (res) nei reati patrimoniali 175. L’altruità dell’oggetto giuridico 176. Il danno: offesa dei reati patrimoniali 177. Il profitto ingiusto 178. Il possesso e la detenzione 179. La violenza personale e la violenza sulle cose 180. I rapporti tra “contratto” e “reati in contratto” 181. I rapporti familiari nei delitti contro il patrimonio 182. Il furto comune 183. Il furto comune - Circostanze aggravanti speciali 184. Il furto comune - Circostanze attenuanti speciali, trattamento sanzionatorio 185. Il furto in abitazione e il furto con strappo 186. Furto in abitazione 187. Furto con strappo 188. I furti minori 189. Furto d’uso 190. Furto lieve per bisogno 191. Spigolamento abusivo 192. La sottrazione di cose comuni 193. La rapina 194. Rapina propria 195. Rapina impropria 196. Rapina impropria - Circostanze aggravanti speciali, trattamento sanzionatorio 197. L’appropriazione indebita 198. Le appropriazioni minori 199. Appropriazione di cose smarrite 200. Appropriazione di cose avute per errore o caso fortuito 201. Appropriazione di tesoro 202. Il danneggiamento comune 203. Elementi del reato di danneggiamento comune 204. Il danneggiamento di sistemi informatici e telematici 205. L’uccisione o il danneggiamento di animali altrui 206. Il deturpamento o imbrattamento di cose altrui 207. Trattamento sanzionatorio: uccisione e danneggiamento animali o cose altrui 208. L’estorsione 209. Il sequestro di persona a scopo di estorsione 210. Il sequestro di persona a scopo di estorsione - Circostanze aggravanti e attenuanti, sanzione 211. La truffa: soggetto attivo, condotta, evento 212. La truffa: bene giuridico, soggetto passivo, elemento soggettivo, perfezionamento, tentativo 213. La truffa: circostanze aggravanti, sanzione 214. La truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche 215. La frode informatica 216. La fraudolenta distruzione della cosa propria 217. La fraudolenta mutilazione della propria persona 218. La frode in emigrazione 219. Insolvenza fraudolenta 220. La circonvenzione di persone incapaci 221. L’usura 222. Mediazione usuraria 223. La ricettazione 224. Il riciclaggio 225. L’impiego di denaro, di beni o utilità di provenienza illecita

 

Dettagli dei contenuti:

  • Autore: Stefano Civitelli
    [Visita la sua tesi: "Danni da mobbing e tutela della persona"]
  • Università: Università degli Studi di Firenze
  • Facoltà: Giurisprudenza
  • Esame: Diritto Penale II, a.a. 2007/2008
  • Titolo del libro: Delitti contro il patrimonio - Delitti contro la persona - Manuale per lo studio della parte speciale del diritto penale
  • Autore del libro: Per il manuale Giovanni Flora, per i testi sui diritti Ferrando Mantovani

Per approfondire questo argomento:

Altri appunti correlati:

Valuta questo appunto:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.