Skip to content

Dinamica dei mercati finanziari

Dinamica dei mercati finanziari

Attualmente si può parlare di un mercato finanziario mondiale in espansione continua dovuto a:
Libertà di circolazione dei capitali → congiunzione dei mercati domestici tra di loro e con il mercato internazionale.
Information technology → miglioramento della capacità di calcolo e di archiviazione dei dati, oltre ad un aumento dell’efficienza delle comunicazioni.
Sviluppo dei mercati emergenti → aree alternative alle tradizionali piazze finanziarie (Medio Oriente e Sud America).

Le imprese italiane nella competizione internazionale

Tasso di crescita inferiore alla media europea combinato con una riduzione delle esportazioni di beni e servizi. Le maggiori perdite in termini di export sono relative ai prodotti del made in Italy.

Cause della flessione dell’export italiano:

Specializzazione settoriale → i vantaggi comparati dell’ Italia risiedono nei settori tradizionali (beni legati alla persona e alla casa) e nei settori ad offerta specializzata (meccanica non elettrica). In questi settori, l’erosione delle posizioni italiane ad opera dei nuovi competitor si è rivelata meno agevole poiché il processo produttivo richiede esperienza e tecnologia che si accumulano solo con il tempo.
L’Italia manifesta una crescente debolezza nei settori basati sulla scienza e nei settori a forti economie di scala produttiva e commerciale.
Istituzioni pubbliche → sviluppo economico e qualità delle istituzioni sono interdipendenti. Inefficienze dovute a ciò.
Struttura dimensionale → un altro fattore che determina una insoddisfacente performance internazionale dell’Italia è costituito dalla struttura dimensionale delle nostre imprese che sono per lo più di piccole dimensioni. Tale aspetto incide non poco sulla capacità delle nostre imprese di far fronte a sfide di natura internazionale.
Investimenti diretti esteri → implicano disponibilità finanziarie elevate e strutture organizzative articolate che non sono in linea con le dimensioni del nostro sistema produttivo. Per questo motivo, gli invest. diretti esteri costituiscono solo una piccola percentuale del totale mondiale.
Tratto da MARKETING INTERNAZIONALE di Valerio Morelli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Marketing, impresa e mercato

Appunti del corso di Marketing. Docenti Prof. Glauco Savorgnani e Prof.ssa Francesca Montagnini