Skip to content

Analisi di break even point


LA RELAZIONE FONDAMENTALE:
Con le ipotesi formulate è possibile costruire la seguente relazione:
RE = P x Q - [ (Cvu x Q) - CF]
RE = ricavi totali - costi totali
RE = (MdCu) x Q - CF
RE = margine di contribuzione totale - costi fissi
dove:
- RE = risultato economico
- P= prezzo unitario di vendita
- Cvu= costo variabile unitario
- Q= quantità prodotte/vendute
- CF = costi fissi
LA RELAZIONE FONDAMENTALE DEL PUNTO DI PAREGGIO:
Ipotizzando un risultato economico pari a zero (pareggio) avremo:
(P-Cvu) x Q - CF =0
Quindi la quantità che garantisce tale risultato (QBE, quantità di break-even) è la seguente:




Dalla relazione fondamentale è possibile determinare qualsiasi variabile attraverso le opportune formule inverse:


ESEMPIO:


CF: 100
MDC U: 10
Q BE = 100/10 = 10 – QUOTA DI MDC CHE OCCORRE PER RIUSCIRE A COPRIRE I CF.
Q > 10 = AREA DI PROFITTO
Q < 10 = AREA DI PERDITA
 



DETERMINAZIONE DI UN RE OBBIETTIVO


Ipotizzando un risultato economico diverso da zero (RE obiettivo) avremo:
(P-Cvu) x Q - CF = RE
da cui, volendo calcolare la quantità che garantisce tale risultato:
Q* = (CF + RE)/(P- Cvu)= (CF + RE) / MDC un
Anche in questo caso è possibile porre come incognita qualsiasi altra variabile della relazione fondamentale ricavando le grandezze che consentono di raggiungere il risultato economico prefissato.
È possibile calcolare il fatturato di pareggio:


E calcolare il fatturato necessario per ottenere un RE predefinito:

 
ESEMPIO:


CF: 100
MDC U: 10
Q RE OBJ = 100+10 / 10 = 11
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.