Skip to content

I redditi non tassabili. Le stock option


La regola della omnicomprensività è largamente derogata. Infatti non sono tassati:
- i contributi che il datore di lavoro versa per l'assistenza, la previdenza e la sanità;
- le erogazioni liberali concesse in occasione di festività;
- le prestazioni di vitto (es mensa aziendale)
- le prestazioni di servizi di trasporto collettivo.
Un cenno particolare merita la disciplina fiscale dell'attribuzione di azioni ai dipendenti. Vi sono 2 norme.
La prima riguarda le azioni che sono attribuite alla generalità dei dipendenti: tali attribuzioni non sono tassate nei limiti d'importo di 2065,83 €.
La secondo norma riguarda le azioni date a specifiche categorie di dipendenti o a singoli dipendenti. Per indurre i dirigenti a valorizzare la società, vi è la prassi di attribuire ad essi dei diritti di opzione (stock option), in virtù dei quali potranno acquistare in futuro azioni della società, non al prezzo che le azioni avranno raggiunto in futuro, ma al prezzo che avevano quando sono stati attribuiti i diritti di opzione.
Tratto da DIRITTO TRIBUTARIO di Alessandro Remigio
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro