Skip to content

Intermediazione ed interposizione nel rapporto di lavoro

Il fenomeno dell'interposizione ed intermediazione nel rapporto di lavoro, configurabile per mezzo di diverse forme giuridiche (somministrazione, appalto ecc), prevede la presenza di un soggetto terzo, intermediario tra i prestatori di lavoro e l'imprenditore. In sostanza un'impresa, senza la necessità di assumere personale, si rivolge ad un intermediario, che gli procurerà la manodopera necessario per l'esercizio dell'attività lavorativa e che si accollerà il rischio economico e giuridico della gestione della forzalavoro, tutto ciò per ricavare, dalla differenza tra il monte-salari ed il costo sopportato dall'impresa, un proprio guadagno. 
Ovviamente ciò comporta una minore tutela del lavoratore: un qualsivoglia evento potrebbe condurre alla decisione dell'impresa di non necessitare più della forza-lavoro, il che lascerebbe i lavoratori tutelati inferiormente rispetto a quanto lo sarebbero se fossero stati assunti dall'impresa stessa. 
Per tal motivo il legislatore del 1960 guardava con sfavore a questa tipo di rapporto lavorativo, ponendo un divieto di intermediazione ed interposizione nelle prestazioni di lavoro. 
Diversamente dalla mediazione codicistica, che agevola la formazione e la conclusione di un contratto, l'intermediazione nei rapporti di lavoro è finalizzata al soddisfacimento dell'interesse delle imprese. 
Al di là della semplice intermediazione, inoltre, ritroviamo altre fattispecie interpositorie che attuano un decentramento produttivo, il quale prevede una dislocazione all'esterno dell'azienda principale di segmenti del complessivo processo produttivo (esternalizzazione o outsourcing). Il fenomeno in questione utilizza diversi tipi contratti sia sotto il profilo commerciale (appalto, franchising ecc), sia lavorativo (lavoro autonomo, subordinato, parasubordinato).
Tratto da DIRITTO DEL LAVORO di Alessandra Infante
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.