Skip to content

La Turchia fino alla Prima Guerra Mondiale

1836, 1856: anni delle tanzimat: riorganizzazione interna voluta dal Sultano, che si sente minacciato dal “risorgimento” delle zone periferiche dell’Impero → attua delle riforme che nascono come temporanee ma che vengono poi confermate: sembra che la “riorganizzazione permanente” dell’Impero sia duratura, ma non è così.
Nel 1876 viene concessa una parvenza di Costituzione, che viene revocata nel 1878 (dopo il Congresso di Berlino), quando l’Impero si rende conto di non avere l’appoggio sperato da parte delle grandi potenze occidentali.

1899: si sviluppa l’organizzazione dei GIOVANI TURCHI (confermata nel 1906):
- all’inizio non ha grandi velleità politiche;
- ci sono varie correnti interne, diverse ma anche unite dalla necessità di riorganizzare l’Impero ormai al declino;
- comitato principale: “Unione e Progresso” (Unionisti).

1908: RIVOLUZIONE DEI GIOVANI TURCHI: si organizzano grazie a “Unione e Progresso” (che fino al 1918 assume un potere crescente), viene allontanato temporaneamente il Sultano, inizia una politica di repressione dei movimenti insurrezionali delle province dell’Impero, si avverte una forte ostilità nei confronti delle potenze occidentali.

1912-13: GUERRE BALCANICHE, conflitto con l’Italia, scoppio della I Guerra Mondiale (1914).
di Luca Porcella

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.