Skip to content

La tutela delle riserve indiane in Nordamerica

Riserve indiane – Nordamerica: le riserve indigene hanno neutralizzato un mondo lo hanno sradicato dal suo ambiente naturale privandolo di identità culturale e lo hanno defraudato del suo diritto all'autodeterminazione. Tutto iniziò con la deportazione di tutti gli indiani al di là del 95° meridiano, disposta nel 1830 dagli Stati Uniti (sentiero delle lacrime). F.D. Roosevelt, con l'Indian Reorganization Act (1934) fu promotore di un programma teso ad assicurare agli indiani delle riserve una formale cogestione amministrativa interna mediante consigli elettivi e aiuti finanziari tecnici e sanitari. Nel 1969 gli indiani come atto di protesta, occuparono l'isola di Alcatraz dichiarando di averla scelta come centro di "indianità" perché rispondente a tutti i criteri che l'uomo bianco aveva considerato idonei alla creazione di riserve: mancanza d'acqua improduttività della terra, assenza di attrezzature igienico-sanitarie. 
Tratto da ANTROPOLOGIA SOCIALE E CULTURALE di Giulia Dakli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.