Skip to content

La causa del contratto: la collaborazione e la sua relazione di scambio con la retribuzione

La causa del contratto: la collaborazione e la sua relazione di scambio con la retribuzione

La causa, è appena il caso di ricordarlo, è la funzione del contratto individuante l'interesse meritevole di tutela, prevista a norma dell'art.1325 c.c. come elemento essenziale richiesto a pena di nullità. Nel contratto di lavoro subordinato tale elemento è individuato nello scambio tra le obbligazioni del prestatore di lavoro e del datore, dunque uno scambio tra la collaborazione da un lato e la retribuzione dall'altro. La subordinazione compare come elemento essenziale del contratto affinchè si possa parlare di lavoro subordinato. Ovviamente la collaborazione non sussiste solo per il debitore o lavoratore, il quale deve conformarsi a quelle che sono le esigenze produttive, ma anche per il creditore o datore, il quale deve collaborare all'adempimento dell'obbligazione. Non dobbiamo infatti dimenticare che l'art. 1175 c.c. individua, nell'ambito delle obbligazioni in generale, il dovere di correttezza, presente ovviamente anche nell'obbligazione da lavoro. 
Tratto da DIRITTO DEL LAVORO di Alessandra Infante
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.