Skip to content

Eni e il mercato del gas

Anche per il mercato del gas, il 2009 é stato un anno di forte turbolenza: i consumi mondiali sono diminuiti dello 0,8% rispetto al 2008 (-23,5 Bcm). Tuttavia, negli ultimi anni, la domanda di gas é stata ben più vivace di quella di petrolio: nel periodo 2005-2009 è aumentata dell'8,7%. Questo dato è il frutto di consumi in forte crescita nei paesi emergenti e in via di sviluppo (+13,8%), ma anche di una crescita nei paesi industrializzati (+3,9%), per quanto, in particolare negli ultimi anni meno accentuata che in passato. In quest'ultima area, i vantaggi ambientali rispetto alle altre fonti fossili forniscono al gas naturale ulteriori spazi di crescita, principalmente nel settore termoelettrico. Anche sul lato della produzione vi sono importanti novità. Nel 2009, grazie al boom del gas non convenzionale (soprattutto shale gas), gli Stati Uniti sono diventati il primo produttore mondiale con 583 Bcm, superando la Russia, leader storico di questa classifica. La crescita della produzione di gas negli Stati Uniti si conferma come uno dei più evidenti trend in atto nel mercato del gas naturale: nel periodo 2005-2009 é cresciuta di circa 80 Bcm (+16%), un valore prossimo agli attuali consumi annuali italiani. Anche in Qatar la produzione di gas è cresciuta rapidamente, fino quasi a raddoppiare tra il 2005 e il 2009.Anche le riserve mondiali di gas sono aumentate in misura notevole (+4,8% al primo gennaio 2010 rispetto alla stessa data del 2009) proseguendo un trend che le ha portate ad aumentare del 10,3% rispetto al primo gennaio 2005. Nel 2009, l'indice di vita residuo é cresciuto da 58 a 60 anni, mentre è probabile che superi la soglia dei 60 anni già nel 2010.

di Gennaro Civero
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.