Skip to content

Le quote ideali del patrimonio netto

Nelle società il patrimonio netto viene frazionato in quote ideali o astratte che ne mettono in evidenza il processo storico di formazione: capitale sociale, riserve accumulate, perdite pregresse portate a nuovo, utile d'esercizio.
Il capitale sociale corrisponde al valore nominale delle azioni o quote sottoscritte dai soci.
Le riserve sono rappresentate da tutte quei fondi di valori diversi dal capitale sociale e dall'utile d'esercizio che costituiscono il patrimonio netto della società (es. riserve di utili e riserve di capitale).
Le perdite pregresse possono essere ripianate con le riserve costituite nei precedenti esercizi, con gli utili dei futuri esercizi, con la riduzione del capitale sociale, con versamenti effettuati dai soci.
 L'utile d'esercizio è costituito dall'utile conseguito nell'ultimo periodo amministrativo; tale utile può essere trattenuto nell'impresa portandolo ad incremento delle riserve (autofinanziamento) oppure può essere distribuito ai soci per soddisfare le loro attese di remunerazione.

Tratto da RAGIONERIA di Vera Albanese
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Finanza d'azienda

Appunti utili per l'esame di Finanza aziendale - dicembre 2011. I temi trattati sono: investimenti, Indici di bilancio, finanziamento a m/l termine, Riclassificazioni di bilancio, pianificazione finanziaria