Skip to content

L’unità didattica e il progetto didattico

UD: strategia di progettazione didattica dell’insegnamento/apprendimento il cui obiettivo sono le conoscenze e padronanze dell’alfabetizzazione primaria; acquisizione di abilità intellettuali elementari (automatismi e condotte di base in ambito linguistico, matematico, scientifico) e competenze primarie nei campi antropologico-artistico
Caratteristiche: chiarezza (fini e contenuti esplicitati all’allievo), interconnessione (gli obiettivi connessi tra loro da una relazione disciplinare), autosufficienza cognitiva (argomenti caratterizzati da completezza e autonomia).
La determinazione dell’UD spetta al docente di classe, deve essere progettata e pianificata.
Si sviluppa in 2 versioni procedurali:
1.    profilo monodisciplinare: UD come segmento cognitivo di una materia che attinge il suo oggettidi studio alla banca dei contenuti dei programmi (è il punto – nucleo ineludibile della materia). Le UD vanno selezionate e pianificate secondo criteri di gradualità, sequenzialità ed espansività cognitiva (dal noto all’ignoto, dal semplice al complesso, dal concreto all’astratto)
2.    profilo multidisciplinare: mantiene come obiettivo le conoscenze dell’alfabetizzazione primaria ma allargando i confini della singola materia; al centro c’è l’interazione cognitiva tra conoscenze afferenti ad uno specifico campo disciplinare /sfere cognitive con prossimità culturale). L’espansione disciplinare si traduce nell’apporto di integrazione portato da materie adiacenti e affini.
Il progetto didattico: obiettivo sono le competenze – padronanze dell’alfabetizzazione secondaria + acquisizione di abilità intellettuali >: modalità di analisi, sintesi, intuizione, invenzione. Quindi competenze metacognitive: inquisitive (saper approfondire conoscenze note), euristiche (saper scoprire conoscenze nuove), creative (saper reinventare conoscenze nuove).

2 versioni procedurali:
1.    curricolare: una pratica della ricerca che trae i propri contenuti culturali dal curricolo scolastico, l’obiettivo è condurre istruttorie di 2° grado, indagini supplementari degli oggettidi alfabetizzazione primaria; necessario percorso interdisciplinare (capace di tener conto della polivalenza e complessità delle variabili culturali)
2.    extracurricolare: pratica di ricerca che trae i propri contenuti culturali da campi di info di provenienza extracurricolare (mondo ambientale e attuale), esperienze dell’attualità storico-culturale e maturate dai vissuti esperienziali del ragazzo.

di Antonella Bastone
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.