Skip to content

Le strategie individualizzate e non dell'insegnamento

L’insegnante deve prevedere per l’allievo largo uso di procedure individualizzate (programmazione degli obiettivi qualitativi dell’istruzione che tenga conto dei liv di partenza, t, ritmi,modi di conoscenza di ogni alunno) e per gruppo classe procedure non individualizzate (il docente si limita a fornire una stimolazione di partenza agli alunni, lascia all’alunno la gestione delle varie fasi di lavoro di ricerca culturale).

di Antonella Bastone
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.