Skip to content

Gli immobili e i proventi immobiliari

I beni diversi da quelli che generano ricavi devono essere distinti in beni strumentali e beni meramente patrimoniali.
A tutti i beni di impresa è attribuito un valore secondo criteri fiscali (“valore fiscalmente riconosciuto”).
Il valore dei beni-merce deriva dalle norme in tema di costi e di rimanenze.
Il valore dei beni strumentali riguarda, invece, i singoli beni ed è dato dal costo, ridotto dagli ammortamenti e aumentato dalle rivalutazioni fiscalmente rilevanti.
Anche gli immobili devono essere classificati come beni strumentali, beni-merce o beni meramente patrimoniali.
La regola generale è che gli immobili appartenenti alle imprese non sono cespiti autonomi (cioè non sono fonte di redditi fondiari), ma concorrono alla produzione del reddito secondo le regole ordinarie in tema di reddito di impresa.
Solo gli immobili meramente patrimoniali si sottraggono in parte alla regola predetta, in quanto il loro reddito, pur essendo reddito di impresa, è quantificato in base all’estimo catastale.
I beni meramente patrimoniali concorrono, dunque, alla formazione del reddito imponibile della società secondo le regole proprie dei redditi fondiari, e quindi senza tenere conto né dei proventi, né dei costi effettivi.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.