Skip to content

Criteri di valutazione delle scelte finanziarie


Finalità: mantenimento di condizioni di duratura economicità (funzionalità duratura)
Parametri per apprezzare le scelte finanziarie in relazione:
Alla loro attitudine a produrre ricchezza  capacità di garantire al capitale di rischio un ritorno adeguato. 2 approcci:
Contabile: il capitale di rischio espresso dal capitale netto di bilancio; e la sua variazione è misurata dai flussi di reddito (attitudine a generare un “profitto”).
Misura espressa in termini relativi (parametro per formulare giudizi di adeguatezza): Reddito netto/Capitale netto contabile
Economico (prevalente sotto il profilo della razionalità economica: fattori tempo e rischio): Capitale economico (valore economico del capitale di rischio); variazioni misurate dai flussi di cassa attesi attualizzati.
Alla loro fattibilità finanziaria nel lungo periodo: compatibilità con le politiche inerenti alla composizione desiderata delle fonti di finanziamento (debiti finanziari-capitale di rischio) [struttura finanziaria]
All’equilibrio finanziario di breve: grado di liquidità; profilo temporale dei flussi monetari in entrata/uscita

Tratto da FINANZA D'IMPRESA di Alessia Chiovaro
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Finanza d'azienda

Appunti utili per l'esame di Finanza aziendale - dicembre 2011. I temi trattati sono: investimenti, Indici di bilancio, finanziamento a m/l termine, Riclassificazioni di bilancio, pianificazione finanziaria