Skip to content

Le alternative al neoliberalismo

Bisogna avviare un dialogo tra coloro che imboccano le diverse vie d'opposizione, perchè la neoliberalizzazione ha generato una miriade di movimenti d'opposizione. Alcuni movimenti assumono la forma di un partito, altri rimangono movimenti sociali all'interno dello Stato. Alcuni cercano di staccarsi completamente dai poteri della globalizzazione neoliberista, altri puntano sulle riforme. Da una parte ci sono movimenti che riguardano la riproduzione allargata e che hanno come temi centrali lo sfruttamento del lavoro salariato e le condizioni che determinano il salario sociale, dall'altra ci sono movimenti contrari all'accumulazione tramite esproprio. Alle tattiche di divide et impera attuate dalle èlite al potere bisogna rispondere con le alleanze: molti di questi movimenti si riuniscono nel World Social Forum. Proporre diritti diversi da quelli ritenuti inviolabili dal neoliberismo comporta tuttavia l'obbligo di definire un processo sociale alternativo all'interno del quale possano trovare collocazione questi diritti alternativi. Bisogna opporsi alla restaurazione del potere di classe. 
Tratto da BREVE STORIA DEL NEOLIBERISMO di Giulia Dakli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.