Skip to content

L’informatica, mediatore didattico

I cambiamenti socioeconomici stanno ridisegnando i volti antropologici e culturali della vita quotidiana: prorompente penetrazione dell’economia immateriale (informatica, telematica, robotica). La scuola non può rischiare l’analfabetismi informatico.

10 tesi che evidenziano il potenziale pedagogico dell’informatica se integrata nel curricolo:
1.    qualifica il curricolo scolastico valorizzando linguaggi come il bisogno di concretezza visiva e intensa sollecitazione percettiva
2.    mira a documentare i liv di acquisizione delle competenze cognitive di base
3.    introducono la pratica del laboratorio
4.    ridisegna la prossemica nell’aula (aldilà della lezione frontale)
5.    riduce i t dell’alfabetizzazione primaria per dare > respiro ai t dell’alfabetizzazione secondaria
6.    impegna i docenti a lavorare in team
7.    libera l’accesso al metodo individualizzato
8.    effettiva integrazione culturale nella vita di classe dell’allievo con difficoltà di apprendimento
9.    coinvolge e linguaggi cognitivi (attivo, iconico, simbolico), tiene strettamente connessi i momenti del sapere, comprendere, applicare
10.    fornisce al docente info preziose sull’intero percorso di valutazione
di Antonella Bastone
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.