Skip to content

La mancata esecuzione dei conferimenti

I soci devono eseguire i conferimenti nel termine prescritto, che varia in relazione alle caratteristiche del singolo conferimento e anche a eventuali pattuizioni fra socio e società.
Se il socio non esegue il conferimento, gli amministratori lo devono diffidare a eseguirlo entro 30 giorni.
In difetto di ottemperanza, gli amministratori possono:
agire per l’adempimento in forma coattiva;
venderne, a suo rischio e pericolo, la quota agli altri soci per il valore risultante dall’ultimo bilancio approvato, ovvero, se non vi sono offerte e l’atto costitutivo lo consente, alienarne la quota all’incanto; in mancanza di compratori, il socio viene escluso trattenendo quanto già versato e il capitale va corrispondentemente ridotto.
Queste regole si applicano anche quando, per qualsiasi motivo, le polizze o le fideiussioni prestate in sostituzione del conferimento in denaro o in garanzia del conferimento d’opera o di servizi sono divenute inefficaci.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.