Skip to content

L’esclusione del socio nella s.r.l.

L’atto costitutivo può prevedere specifiche ipotesi di esclusione per giusta causa del socio.
Deve ritenersi che l’autonomia negoziale non possa prevedere ipotesi di esclusione generiche e discrezionali.
La legge affida interamente all’atto costitutivo ogni questione attinente alle modalità dell’esclusione; nel silenzio dell’atto costitutivo è possibile applicare analogicamente la disciplina delle società personali.
Sotto il profilo patrimoniale si applica la disciplina del recesso, con l’unica limitazione, a maggior tutela dei creditori, dell’impossibilità di procedere al rimborso della partecipazione tramite riduzione del capitale sociale.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.