Skip to content

La subordinazione della donna nella cultura cinese

Cina: la subordinazione della donna nella cultura cinese risale al culto degli antenati. Il matrimonio, nella logica del culto per i genitori, era il mezzo per assicurare la continuità della famiglia. La sposa aveva il ruolo di continuatrice della linea maschile. Entrando nella nuova famiglia essa aveva un doppio legame di dipendenza, dal marito e dalla suocera, in quanto la residenza della coppia era virilocale. I primi passi verso la parità sono iniziati con la rivoluzione che portò alla rinuncia al trono della dinastia imperiale Ch'ing nel 1912. numerose donne presero parte alle lotte rivoluzionarie accanto ai loro compagni. La parità viene ad avere delle basi più solide con la rivoluzione comunista e l'istituzione della Repubblica Popolare. Nel '50 una legge stabilisce che il matrimonio deve essere basato sulla libera scelta dei contraenti. 
Tratto da ANTROPOLOGIA SOCIALE E CULTURALE di Giulia Dakli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.