Skip to content

Formazione e contenuto del diritto sulla ditta

La ditta è il nome commerciale dell'imprenditore; in mancanza di diversa scelta corrisponde col nome e cognome civile dell'imprenditore, ma può essere liberamente stabilita.
La ditta originaria è quella formata dall'imprenditore che la utilizza. Deve contenere il cognome o la sigla dell'imprenditore.
La ditta derivata è quella formata da un imprenditore e successivamente trasferita ad altro imprenditore insieme all'azienda.
Il principio della novità stabilisce che la ditta non deve essere uguale o simile a quella usata da altro imprenditore e tale da creare confusione per l'oggetto dell'impresa o per il luogo in cui questa è esercitata (chi successivamente adotti ditta uguale o simile può essere costretto a modificarla con indicazioni idonee a differenziarla).
L'obbligo di differenziazione esiste soltanto tra imprenditori che si trovano in un rapporto concorrenziale.

La ditta si può trasferire solo insieme all'azienda.

Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Alexandra Bozzanca
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Diritto dell'Impresa

Appunti esaustivi per l'esame di - Diritto Commerciale - Vengono affrontati e definiti i temi dell’Impresa, della pubblicità, dell’azienda, del diritto d’autore e della concorrenza.