Skip to content

L'evoluzione normativa della revisione aziendale

L'evoluzione normativa sulla revisione aziendale è iniziata negli anni '40 con l'introduzione dell'istituto della revisione volontaria, mentre la revisione legale, cioè richiesta da norme di legge, è stata introdotta in Italia a partire dalla metà degli anni '70 con la prima importante riforma delle società, l'istituzione della Consob e l'emanazione di alcune norme che imponevano l'obbligo a tutte le società quotate, nonché alle altre società che sollecitavano il pubblico risparmio, di far sottoporre i propri bilanci a revisione contabile da parte di una società di revisione iscritta ad un apposito albo.
Nel 1992 la VIII direttiva CEE prevede: l'abilitazione delle persone incaricate al controllo di legge dei documenti contabile; istituisce il registro dei revisori contabili e si sanciscono i requisiti soggetti per l'iscrizione. Successivamente con la Legge Draghi del 1998 vi è stata la definizione delle funzioni del controllo, dei compiti delle società di revisione e dei compiti del collegio sindacale. Infine nel 2003, sono state apportate nuove modifiche con la riforma del diritto societario, con la rivisitazione della corporate governance societaria (modello monistico e dualistico).

Tratto da REVISIONE AZIENDALE di Salvatore Busico
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Revisione aziendale

Revisione aziendale riassunta puntualmente in questi appunti che esaminano tutti i principali temi relativi all'esame. I vari elementi della materia vengono considerati in tutte le componenti che il revisore deve tenere in considerazione.