Skip to content

Redazione del bilancio: prudenza, going concern e prevalenza della sostanza

Redazione del bilancio: prudenza, going concern e prevalenza della sostanza


La valutazione delle singole voci deve essere fatta secondo prudenza e nella prospettiva della continuazione dell’attività, nonché tenendo conto della funzione economica dell’elemento dell’attivo o del passivo considerato.
Il principio di prudenza rappresenta, nell’attuale sistema, la chiave di volta della redazione del bilancio: da esso dipende non solo l’informazione dei soci e dei terzi, ma anche l’accertamento di quanto può irrevocabilmente uscire dal patrimonio sociale a titolo di dividendo per i soci ed essere, quindi, definitivamente sottratto alla garanzia generica dei creditori.
Di conseguenza è necessario che gli amministratori nella redazione del bilancio tengano conto:
- delle attività solo se e nella misura in cui sono certe;
- delle passività anche se e nella misura in cui sono probabili.
Il principio della prospettiva della continuità dell’attività (c.d. going concern) significa che nella valutazione delle diverse attività e passività si deve tener conto del fatto che esse non sono destinate alla liquidazione, ma all’impiego duraturo nello svolgimento dell’impresa.
Il precetto che impone di considerare la funzione economica dell’elemento dell’attivo o del passivo considerato è la parziale traduzione del principio della prevalenza della sostanza (economica) sulla forma (giuridica).
Tratto da DIRITTO COMMERCIALE di Stefano Civitelli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.