Skip to content

I crediti e i debiti commerciali

Nel corso dell'esercizio 2010 sono state poste in essere operazioni di cessione pro-soluto not notification di crediti commerciali con scadenza 2011 di 1.279 milioni di euro. La cessione ha riguardato crediti commerciali relativi ai settori Refining & Marketing (910 milioni di euro) e Gas & Power (369 milioni di euro).
In forza delle disposizioni contrattuali statuite Eni provvede alla gestione degli incassi dei crediti ceduti e, nei limiti degli stessi, al trasferimento delle somme ricevute alle società di factor.
L'incremento dei crediti commerciali di 2.305 milioni di euro è riferito principalmente al settore Gas & Power (1.360 milioni di euro), di cui 112 milioni di euro sono relativi al credito per posizioni attive di take-or-pay nell'ambito di contratti di somministrazione gas a lungo termine, al settore Refining & Marketing (330 milioni di euro) e al settore Ingegneria & Costruzioni (309 milioni di euro).

L'incremento dei debiti commerciali di 3.033 milioni di euro è riferito principalmente ai settori Refining & Marketing (1.398 milioni di euro), Gas & Power (1.072 milioni di euro) e Exploration & Production (372 milioni di euro).
Gli acconti e anticipi di 3.139 milioni di euro (3.230 milioni di euro al 31 dicembre 2009) riguardano anticipi per lavori in corso su ordinazione per 1.539 milioni di euro, acconti per lavori in corso su ordinazione per 1.042 milioni di euro (rispettivamente 1.469 e 1.121 milioni di euro al 31 dicembre 2009) e altri acconti e anticipi per 558 milioni di euro (640 milioni di euro al 31 dicembre 2009).
Gli acconti e gli anticipi per lavori in corso su ordinazione riguardano il settore Ingegneria & Costruzioni.
Gli altri acconti e anticipi comprendono gli anticipi maturati nei confronti di clienti somministrati per quantità di gas non ritirate (251 milioni di euro) per effetto dell'attivazione della clausola di take-or-pay prevista dai relativi contratti di lungo termine.

di Gennaro Civero
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.