Skip to content

L'offerta di mercato di lungo periodo con imprese identiche ed entrata libera

La curva di offerta di mercato di lungo periodo è piana in corrispondenza del costo medio minimo di lungo periodo se nel mercato l'entrata e l'uscita sono libere, un n° illimitato di imprese sostiene costi identici e i prezzi degli input sono costanti.
Qualora queste 3 ipotesi non siano valide, la curva di offerta di mercato di lungo periodo è inclinata:
l'offerta di mercato di lungo periodo con entrata limitata: se nel lungo periodo il numero delle imprese presenti in un mercato è limitato, la curva di offerta di mercato è inclinata verso l'alto. Il n° delle imprese può essere limitato perché soggetto a restrizioni imposte dalla pubblica amministrazione, perché le imprese necessitano di risorse scarse oppure perché l'entrata è costosa. Se il n° delle imprese è limitato l'unico modo per ottenere una maggiore quantità di prodotto è costituito dall'aumento della produzione da parte delle imprese esistenti. Dato che le curve di offerta delle singole imprese sono inclinate verso l'alto lo è anche la curva di offerta di mercato di lungo periodo. Il ragionamento da seguire è lo stesso del breve periodo. (v. grafico 8.7)
L'offerta di mercato di lungo periodo con imprese differenti: Un 2° motivo per cui alcune curve di offerta di mercato sono inclinate verso l'alto è costituito dalla diversità delle imprese. Le imprese con  costi medi minimi di lungo periodo relativamente bassi sono disposte a entrare nel mercato per prezzi inferiori rispetto alle altre, con conseguente inclinazione verso l'alt della curva di offerta di mercato di lungo periodo. Ciò vale solo se la quantità delle imprese a basso costo possono produrre è limitata
L'offerta di mercato di lungo periodo quando i prezzi dei fattori variano con il prodotto. Una terza ragione per  cui le curve di offerta di mercato possono essere inclinate è costituita dalla variabilità dei prezzi dei fattori. Nei mercati in cui i prezzi dei fattori aumentano o diminuiscono al crescere del prodotto, la curva di offerta di lungo periodo è inclinata anche se le imprese hanno costi identici e possono entrare e uscire liberamente.
Un mercato in cui i prezzi degli input incrementano con il prodotto è definito mercato a costo crescente.
Sia in un mercato a costo crescente sia un mercato a costo costante le imprese producono in corrispondenza del costo medio minimo di lungo periodo. La differenza è costituita dal fatto che in un mercato a costo crescente il costo medio minimo aumenta quando il prodotto di mercato si espande, mentre in un mercato a costo costante il costo medio minimo rimane invariato.
Riassumendo, la curva di offerta di lungo periodo è inclinata verso l'alto nei mercati a costo crescente ed è piana nei mercati a costo costante.
Nei mercati a costo decrescente, al contrario, quando il prodotto di mercato aumenta, i prezzi di almeno alcuni fattori diminuiscono. Ne consegue che in un mercato a costo decrescente, la curva di offerta di lungo periodo è inclinata verso il basso.
La diminuzione dei prezzi dei fattori può spiegarsi con i rendimenti di scala crescenti.

di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.