Skip to content

Definizione di costo in pianificazione, programmazione e controllo

Non esiste un’unica definizione di costo. Il costo è un concetto strumentale. Le modalità di utilizzo e costruzione dei costi variano in relazione allo scopo per il quale devono essere utilizzati. La definizione di costo più adatta alla PPC è:
il costo è il valore dei fattori produttivi impiegati nella realizzazione delle attività che servono a rendere disponibili i beni e i servizi.
Il valore economico monetario del costo fornisce un comun denominatore per valutare l’efficienza con la quale vengono impiegate le riserve. Il costo è tale se è possibile attribuirgli un valore economico.
Il costo di uno stesso oggetto di calcolo non è sempre uguale. Si possono costruire costi diversi riferibili ad uno stesso oggetto in relazione allo scopo per il quale viene utilizzato l’oggetto.
I costi possono essere classificati osservando le relazioni che esistono con:
- IL LIVELLO DELL’ATTIVITÀ DELL’IMPRESA : all’interno di distinguono i costi variabili e i costi fissi
- L’OGGETTO DI CALCOLO PRESCELTO : i costi vengono osservati in relazione alla loro attribuibilità ad un oggetto di calcolo. I costi possono essere specifici o comuni e diretti o indiretti
- LE ESIGENZE DI CONTROLLO DIREZIONALE : i costi si dividono in standard o effettivi e controllabili o non controllabili.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.