Skip to content

Linea di credito evergreen


Trae la denominazione dalle caratteristiche di flessibilità che la connotano e in particolare dal fatto che la scadenza non è prestabilita. Al prenditore di fondi è accordata la disponibilità di un importo max prestabilito, nei limiti dei quali egli può attingere diverse volte, senza che ogni prelievo debba essere preceduto dal rimborso delle somme già utilizzate. La durata dei prelievi è di norma trimestrale. La linea di credito resta in vigore sino alla revoca delle banche che compongono il pool dei finanziatori.
Uno degli elementi caratterizzanti l’evergreen è la facoltà concessa a entrambe le parti di esercitare il diritto di recesso, ma in tempi che avvantaggiano il beneficiario. (60-90 gg vs 6-15 mesi). E’ fatta salva la possibilità per gli istituti finanziatori di revocare l’accordo con effetto immediato nel caso in cui ricorrano i presupposti per ritenere che la capacità di rimborso dell’impresa sia gravemente compromessa. Inoltre il pool può cautelarsi verso i beneficiari che ritiene particolarmente a rischio di insolvenza in vari modi:
Negando la richiesta di rinnovo avanzata dal cliente
Recedendo dall’accordo mediante preavviso (recesso ordinario)
Recedendo senza preavviso (qualora ricorrano circostanze eccezionali)
Trasformando un recesso ordinario in un recesso immediato (senza preavviso)
NB: La costituzione iniziale del pool può essere modificata


di Alessia Chiovaro

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.