Skip to content

Concetti relativi all'attività di internal audit

INDIPENDENZA ORGANIZZATIVA, ovvero non deve dipendere da nessuna delle funzioni aziendali perché se l’auditor dipendesse da una di questa funzioni non avrebbe il potere per auditare nessuna di esse. Serve quindi per evitare che l’auditor sia influenzato dal proprio capo.
Le scelte strategiche sono l’unico campo in cui non interviene l’auditor.
OBIETTIVITÀ, raggruppa vari concetti: etica, professionalità, libertà di pensiero.
L’ATTIVITÀ DI INTERNAL AUDIT
PUNTO 0 : organizzare una funzione di internal audit, che abbia un responsabile e delle persone che vi lavorano, seniors (più esperienza) o juniors (meno esperienza). Questa funzione prende le mosse da un mandato, approvato da livelli più alti e che condiziona la vita di internal audit sempre. E’ l’insieme delle linee guida della funzione.
PUNTO 1 : piano di internal audit
PUNTO 2 : interventi di internal audit
Tratto da TECNICA PROFESSIONALE - CORSO PROGREDITO di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.