Skip to content

Obbligazione implicita o obbligazione legale

Lo IAS dice di non guardare solo le passività che derivano da un’obbligazione legale, ma anche quelle che derivano da un’obbligazione implicita, che è un impegno preso dalle entità che ha creato in una terza parte un’aspettativa che l’impresa onorerà l’impegno. Un’obbligazione implicita deriva da azioni poste in essere da un’impresa in cui la stessa:
- ha reso noto a terze parti, tramite consolidate prassi, politiche aziendali pubbliche o annunci correnti sufficientemente specifici, la sua volontà di assumere certe responsabilità e, come risultato
- ha creato una valida aspettativa nei destinatari che l’impresa terrà fede ai propri impegni.
L’obbligazione implicita un impegno morale a che l’impresa onorerà un proprio impegno.
Un’obbligazione legale è un’obbligazione che ha origine da:
- un contratto, tramite le proprie clausole esplicite o implicite,
- la normativa,
- altre disposizioni di legge.
ESEMPI
OBBLIGAZIONI LEGALI:
- Risarcimento danni ambientali in forza di leggi o di obblighi contrattuali;
- Garanzie contrattuali per sostituzione di prodotti difettosi : qualsiasi prodotto porta con se una garanzia che scatta al ricorrere di certi requisiti.
- Obblighi contrattuali di corrispondere indennità per cessazione di rapporti di lavoro autonomo.
OBBLIGAZIONI IMPLICITE
- Ripristini ambientali;
- Impegno tacito alla sostituzione di prodotti difettosi;
- Piani di prepensionamento o di interruzione di attività per chiusura di stabilimenti o linee di produzione, adeguatamente comunicati ai soggetti interessati.
Ai fini contabili non c’è differenza, entrambe vanno accantonate. L’obbligazione implicita richiede un processo di stima più sofisticato.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.