Skip to content

Definizione di mercato oligopolistico

I comportamenti delle imprese diventano particolarmente interessanti. In oligopolio esiste un’interdipendenza reciproca tra le imprese, che non esiste negli altri mercati. Le imprese sono in grado di sviluppare dei comportamenti, delle strategie, come le politiche di prezzo, le politiche di prodotto e le politiche volte a influenzare i mercati. Politiche di prodotto
La differenziazione irrigidisce la cura di domanda dell’impresa e quindi fidelizza i consumatori, questo porta alla concentrazione dei mercati. Le politiche di differenziazione rappresentano uno dei comportamenti più importanti assunti dalle imprese oligopolistiche.
Politiche di prezzo
Per aumentare i profitti si può aumentare il grado di differenziazione, che consente di aumentare i prezzi.

La curva di domanda è la somma di due curve: se il monopolista aumenta il prezzo, gli avversari non lo fanno, la domanda è elastica e perdo clientela. Se abbassa il prezzo, anche gli altri lo abbassano, quindi la curva di domanda diventa rigida e non aumento il numero di clienti. Questa curva di domanda si chiama spezzata d’angolo (linea tratteggiata).
La conseguenza di questo approccio è la collusione. Non è possibile fare politiche di prezzo in oligopolio.
Da questo nasce il coordinamento del comportamento degli oligopolisti.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.