Skip to content

Il planning memorandum

Alla fine della fase di pianificazione vale la pena sintetizzare quanto ottenuto in un documento, il planning memorandum è una sintesi di quello che si è raggiunto fino a questo momento.
Contenuti principali:
- PRIMA DESCRIZIONE DELL’AREA : dati sintetici, fondamentali dell’area, osservazioni particolari che sono scaturite.
- TEMPI PREVISTI PER IL PROGETTO;
- COMPOSIZIONE DEL TEAM : è possibile fare un cambiamento del team anche all’ultimo, prima di iniziare il lavoro, anche se si è già presentata alla società.
Il Planning Memorandum può confluire nell’Audit Program.
La revisione esterna è fatta per i soci, per gli stake holders, e certifica che il processo per giungere alla redazione del bilancio è affidabile, è corretto. Questo obiettivo potrebbe essere uguale a quello di un Internal audit. I revisori sono in grado di fare un programma di quello che faranno preciso ed affidabile, quindi l’Audit Program per loro è più facile da fare all’inizio, perché hanno già l’obiettivo, il metodo. Mentre per l’Internal Audit gli obiettivi cambiano a seconda dell’area in osservazione, perché l’Internal Auditor va dove c’è più rischio, quindi l’Audit Program non può essere fatta se non viene fatta prima l’Analisi Preliminare, che evidenzia i principali rischi e controlli. L’Audit Program è il documento che recepisce tutto quello che si fa in analisi preliminare e serve ad indirizzare, orientare per la fase di test, di verifica.
Tratto da TECNICA PROFESSIONALE - CORSO PROGREDITO di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.