Skip to content

Metodo della percentuale di completamento

E’ una deroga al principio del costo, in quanto i lavori in corso su ordinazione sono valutati al costo pieno di produzione + risultato in corso di formazione (in funzione dell’avanzamento dell’attività produttiva), ovvero il margine reddituale si distribuisce lungo tutti gli esercizi nei quali si è protratta la costruzione del bene, in proporzione alla parte di lavoro svolto nell’esercizio.
Essendo questa una deroga al principio del costo e della prudenza, il PC n.23 ammette l’applicabilità di questo criterio a condizione che:
- Esiste un contratto formale che vincola le parti sia per il corrispettivo, sia per le caratteristiche tecniche della lavorazione
- Deve essere possibile procedere a ragionevoli stime su costi e ricavi della commessa, in funzione dello SAL, e correlare tali stime tra loro
- Deve essere possibile identificare e misurare periodicamente i costi e i ricavi al fine di confrontarli con quelli stimati. In altri termini, i preventivi di costo e ricavo devono essere rivisti periodicamente in funzione dei nuovi fatti emergenti a seguito dell’avanzamento lavori.
- Non devono esistere condizioni di rischio, connesse a eventi esterni o a elementi contrattuali, che possano inficiare l’attendibilità delle stime
CRITERI DI DEFINIZIONE DELLA PERCENTUALE DI COMPLETAMENTO
Rinvio al PC. N. 23
- Metodo del costo sostenuto (cost-to-cost) (metodo più usato)
- Metodo delle ore lavorate
- Metodo delle unità consegnate
- Metodo delle misurazioni fisiche (mq consegnati)
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

International Accounting -corso progredito

Appunti di International Accounting che approfondiscono quelli relativi al corso base. Più nel dettaglio viene presa in considerazione la descrizione puntuale con numerosi esempi dei capisaldi della materia, in particolare IAS e IFSR.