Skip to content

Riforma del diritto societario (Dlgs 17 genn.2003)

Il tasso forward può essere determinato anche per periodi superiori a un anno.
L’indice Comit contiene tutti i titoli azionari quotati nella Borsa Italiana, viene calcolato una volta al giorno ed è il più “anziano” tra gli indici correntemente utilizzati dagli addetti ai lavori.
Simile all’indice Comit è il Mibtel, dal 1994 è l’indice più importante della Borsa Italiana ed è ormai lo standard comune di riferimento per misurare l’andamento dei prezzi. Il Mibtel è un indice di prezzo, quindi come si diceva sopra, non tiene conto dello stacco di dividendi o di eventuali frutti periodici pagati dalle società che lo compongono.
Diversa è invece la composizione sottostante l’indice  MedioBanca e l’indice S&P /MIB, inagurato nel 2003. La caratteristica che li accomuna è la scelta del fattore di ponderazione, rappresentato dal valore di mercato del “flottante” (definibile come il controvalore dei titoli diffusi tra i piccoli risparmiatori e i gestori di fondi comuni) e non dal valore di mercato complessivo dei titoli azionari. L’indice MedioBanca è all-share (copre l’universo dei titoli quotati presso l’MTA); l’indice S&P MIB è invece limitato a soli 40 titoli
 Una possibile soluzione a questo problema è il ricorso a un procedimento di rettifica “a tre stadi” del tasso nominale:
Calcolo del rendimento reale in ciascuno dei periodi utilizzati nella serie storica prescelta. Formula di Fisher (per depurare il rendimento nominale dell’inflazione verificatasi nei singoli periodi:
1 + rreale = (1 + rnominale)/(1 + inflazione annuale     (r = rendimento annuale storico)
Calcolo del rendimento medio reale nel periodo di analisi prescelto
Stima del rendimento nominale atteso di lungo periodo (Ke) utilizzando l’inflazione attesa nel lungo periodo nella formula inversa di Fisher:        KE = (1 + rreale medio) × (1 + inflazione attesa)
 R.O Al netto delle imposte
 Tuttavia questa è una semplificazione; in realtà non esistono obbligazioni immuni dal rischio di default. I titoli governativi costituiscono comunque una proxy di un investimento privo di rischio….
 Negli USA quasi tutte le emissioni sono in forma nominativa per consentire l’inclusione degli interessi tra i redditi dell’investitore; in Italia invece le emissioni avvengono di norma al portatore poiché gli interessi sono tassati attraverso ritenute alla fonte.
 generalmente fissato pari ad una annualità di interessi se l’estinzione può avvenire già nel primo anno di emissione. Negli esercizi successivi il premio decresce in misura uniforme durante gli anni di vita residua del prestito. Sono numerosi tuttavia i casi in cui è possibile esercitare la facoltà di estinzione anticipata solo dopo un n° prestabilito di anni (deferred call).



di Alessia Chiovaro

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.