Skip to content

Valori ai fini fiscali: attività

Il valore ai fini fiscali di un’attività è il valore che sarà fiscalmente deducibile a fronte dei futuri redditi imponibili che l’entità otterrà quando realizzerà l’attività: - il costo di una macchina è 100. Nell’esercizio corrente e in quelli precedenti, a fini fiscali, è già stato dedotto un ammortamento di 30 e il costo residuo sarà deducibile negli esercizi futuri, come ammortamento o per mezzo di una deduzione al momento della dismissione. I ricavi prodotti dall’utilizzo della macchina sono imponibili, eventuali plusvalenze al momento della cessione della macchina saranno tassabili ed eventuali minusvalenze saranno fiscalmente deducibili. Il valore ai fini fiscali della macchina è 70 : il cespite vale 100, ai fini fiscali ho già dedotto 30 di ammortamento. Il valore ai fini fiscali è 70. Quando continuerò il mio ammortamento potrò dedurre 70 per arrivare al reddito imponibile. Se domani dovessi vendere una macchina a 80 avrei una plusvalenza di 10. Se dovessi vendere la macchina a 60 avrei una minusvalenza di 10.
Se avessi fatto un ammortamento più rallentato sul cespite di 10, e domani lo dovessi vendere a 80, avrò una minusvalenza ai fini contabili di 10, e dovrò poi fare una ripresa di +20 ai fini fiscali. Se per il bilancio ho realizzato una minusvalenza, per il fisco ho realizzato una plusvalenza.
- il credito per interessi ha un valore contabile di 100. Il relativo provento per interessi sarà tassato con il criterio di cassa. Il valore ai fini fiscali del credito per interessi è zero;
- i crediti commerciali hanno un valore contabile di 100. I ricavi relativi sono già stati compresi nel reddito imponibile (perdita fiscale). Il valore ai fini fiscali dei crediti commerciali è 100.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.