Skip to content

Costo della contrattazione come spinta all'integrazione delle aziende

Costi di contrattazione da clienti a fornitori, è sottoposto a tutti i problemi sopra indicati ed è soggetto alla razionalità limitata di chi stipula il contratto. La stipula del contratto diventa così enormemente complessa. Molti contratti di questo tipo cercano di prevedere tutte le situazioni che potrebbero verificarsi, però c’è sempre qualcosa che non viene previsto, e questo apre un contenzioso, perché una delle parti potrebbe adottare un comportamento opportunistico. L’autorità antitrust non ha nessun problema ad approvare l’integrazione.
SI è ipotizzato il ciclo di vita di un settore. Stiler e Williamson sono riusciti a individuare. Quando nasce il mercato, la domanda è molto bassa, per cui l’output complessivo è molto limitato. In questa fase tendenzialmente le imprese sono integrate, perché essendoci un mercato molto rispetto non esistono produttori che si specializzano in singole fasi del processo produttivo. Man mano che la domanda si allarga, e quindi aumenta anche la produzione, c’è la possibilità di nascita o di buttar fuori certe fasi del ciclo produttivo. Nella fase di crescite o consolidamento del settore si assiste a processi di de verticalizzazione dell’impresa integrata. C’è la possibilità che nascono produttori specializzati. La domanda gradualmente comincia a calare. Colui che continua ad operare sul mercato finale, è costretto a reintegrarsi verticalmente, acquisendo altre imprese.
di Valentina Minerva
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.