Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi ed implementazione di un cluster di failover in ambiente Linux

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Fabiano Bonomini Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1265 click dal 16/10/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Estratto della Tesi di Fabiano Bonomini

Mostra/Nascondi contenuto.
Le risorse Resource name: Congura le risorse di DRBD. Ogni funzione di risorsa necessita di due macchine (e la loro conseguente funzione di congurazione). Essa pu o contenere i parametri: startup, syncer, handlers, net, disk. E’ richiesto il paramentro protocol. on host-name: E’ necessario per la congurazione dei parametri di DRBD avere il nome del host in cui verranndo condivise le risorse. Host- name e il mandatario e deve corrispondere al nome del host di uno dei nodi. Il DNS deve sapere risolvere il nome, altrimenti non si conoscer a l’indirizzo IP della macchina rendendo tutto vano. disk: Questa funzione e usata per congurare nemente le propriet a di DRBD rispetto al basso livello. I parametri opzionali sono: on-io-error, size, fencing, use-bmbv, no-disk-barrier, no-disk-ushes, no-disk-drain, no- md-ushes, max-bio-bvecs. net: Anche questa funzione e usata per eettuare un preciso setup di DRBD. I paramentri opzionali di questa funzione sono:sndbuf-size, time- out, connect-int, ping-int, ping-timeout, max-buers, max-epoch-size, ko- count, allow-two-primaries, cram-hmac-alg, shared-secret, after-sb-0pri, after- sb-1pri, after-sb-2pri, data-integrity-alg, no-tcp-cork. startup: Anche questa funzione congura DRBD, in maniera precisa. I paramentri opzionali sono: wfc-timeout, degr-wfc-timeout, wait-after-sb e d become-primary-on. syncer: Viene utilizzata per settare il demone di sincronizzazione per il device. I paramentri sono: rate, after, al-extents, cpu-mask e verify-alg. handlers: Con questa funzione e possibile dente che reazione ha DRBD in risposta a un certo evento. Anche questa funzione ha parametri: pri-on- 31
Estratto dalla tesi: Analisi ed implementazione di un cluster di failover in ambiente Linux