Skip to content

Il gioco euristico con gli oggetti


“Il gioco euristico con gli oggetti” consiste nel dare a un gruppo di bambini, per un periodo di tempo definito, una grande quantità di oggetti diversi e contenitori di diversa natura con i quali possano giocare liberamente e senza l’intervento dell’adulto.

L’apprendimento attraverso l’esplorazione e la scoperta
Il termine “euristico”, significa “riuscire a scoprire” o “raggiungere la comprensione di”. Questo è esattamente ciò che i bambini piccoli fanno da soli, senza bisogno che gli adulti li indirizzino, basta che abbiano i materiali con i quali portare avanti le loro esplorazioni.

I bambini selezionano spontaneamente tra una vasta gamma di materiali. Lavorano con uno scopo e sono concentrati. La loro energia fisica e la crescente abilità nella manipolazione sono essenziali per trarre piacere e soddisfazione dall’attività che svolgono. I bambini assorti nelle loro scoperte personali non entrano in conflitto con gli altri del gruppo, soprattutto perché c’è molto materiale disponibile e non devono dividerlo tra loro.
Si dovrebbero creare gli spazi e trovare dei tempi per incentivare questo tipo di gioco, riconoscendo che i bambini, nel loro secondo anno, hanno specifici bisogni educativi proprio come quelli di quattro o cinque anni. A parte l’evidente piacere che i bambini traggono dai materiali, il gioco euristico può avere un ruolo importante nello sviluppare la capacità di concentrazione.
Tratto da BAMBINI DA ZERO A TRE ANNI di Anna Bosetti
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.