Skip to content

Tecnica professionale - corso progredito:

In questi dettagliati appunti relativi al corso progredito di tecnica professionale viene approfondito il ruolo del professionista al servizio della consulenza aziendale, in particolare si dà rilievo alla ruolo dell'internal audit. Viene analizzata questa importante funzione aziendale, con tutti le sue mansioni, le caratteristiche, gli skills e le attitudini necessarie per svolgerla al meglio.

Indice dei contenuti:

1. Caratteristiche del professionista al servizio dell'impresa 2. Ruoli del professionista al servizio dell'impresa 3. Quadro riferimento corporate governance 4. Elementi della gestione d'impresa 5. Obiettivi generali dell'impresa 6. Definizione di sci – sistema controllo interno 7. Sistema tradizionale – monistico - dualistico nella gestione d'impresa 8. Funzione di controllo d'impresa 9. Funzione di vigilanza all'interno dell'impresa 10. Attività di vigilanza del collegio sindacale 11. Doveri del collegio sindacale 12. Osservanza della legge e dello statuto da parte del collegio sindacale aziendale 13. Rispetto dei principi di corretta amministrazione da parte del collegio sindacale aziendale 14. Poteri di informazione del Collegio Sindacale 15. Relazioni del Collegio Sindacale 16. ART. 2429 COMMA 3 17. Contenuto delle relazioni delle società quotate 18. Codice di autodisciplina per le società quotate redatto dalla Corporate Governance 19. Comitato per il controllo interno – codice di autodisciplina 20. Responsabilità del consiglio di amministrazione con riferimento al controllo interno 21. Finalità del comitato per il controllo interno 22. Comitato per la remunerazione degli amministratori 23. Finalità del comitato per la remunerazione degli amministratori 24. Principi guida per i componenti gli organi di amministrazione e controllo delle società per azioni quotate 25. Codici etici e modelli di organizzazione e gestione - D.LGS 231/2001 26. I reati societari 27. Il codice etico con riferimento ai reati considerati nel d.lgs. 231 28. Rapporti tra collegio sindacale e organi societari 29. Collegio sindacale e amministratori 30. Collegio sindacale e bilancio 31. Collegio sindacale e assemblea 32. Collegio sindacale e revisore contabile 33. Collegio Sindacale e O.D.V. (231/01) 34. L’internal audit nella galassia del controllo interno 35. L’organizzazione internazionale dell'Internal Audit 36. Differenze di ruolo: Internal Auditor – Revisore Contabile – Dottore Commercialista 37. Definizione di Internal Auditor 38. International professional practices framework (IPPF) 39. Il Codice Etico per la pratica professionale dell’Internal Audit 40. Gli standard internazionali per la pratica professionale dell’Internal Audit 41. Le Competenze dell’Internal Auditor 42. Certificazione dell'Internal Auditor 43. Analisi dei rischi e dei controlli: i modelli di business 44. Fattori esterni che influiscono sulla gestione aziendale 45. Definizione di rischio aziendale 46. Fattori esterni di rischio aziendale 47. Fattori di rischio interni dell’azienda 48. Esempio di matrice di valutazione del rischio 49. Relazioni Rischi-Controlli: concetto di attenuatore 50. Il valore del controllo 51. Il costo del controllo 52. La gestione dei rischi nell’organizzazione: identificazione e valutazione 53. L’attività e le fasi di Risk Assestment 54. Prima fase del Risk Assessment: identificazione dei principali processi-aree aziendali 55. Seconda fase del Risk Assessment: identificazione del rischio – raccolta delle informazioni 56. Terza fase del Risk Assessment: misurazione 57. Quarta fase del Risk Assessment: risk scoring 58. Quinta fase del Risk Assessment: mappatura dei rischi 59. Concetti relativi all'attività di internal audit 60. Mandato di internal audit 61. Piano di internal audit 62. Struttura e contenuti di un piano di internal audit 63. Fasi dell'internal audit 64. L’intervento di internal audit – visione d’insieme 65. La fase di pianificazione nell’intervento di internal audit 66. Il gantt del progetto 67. La riunione di apertura – kick off meeting 68. Il planning memorandum 69. La fase di analisi preliminare nell'internal audit 70. Funzioni della macroanalisi del processo aziendale 71. Funzione della macroanalisi dell’ambiente interno 72. Idee preliminaie sui rischi e sui controlli nell'internal auditing 73. Fasi, documenti e strumenti dell’audit program 74. Caratteristiche e scopi dell'intervista e workshop nell'internal audit 75. Caratteristiche e scopi dell a rappresentazione dei processi - dai macroflussi ai microflussi 76. Caratteristiche e scopi del WALK TROUGH 77. Caratteristiche e scopi dell'I CAAT – COMPUTER ASSISSTED AUDIT TOOLS 78. Caratteristiche e scopi degli indicatori di perfomance 79. Caratteristiche e scopi dell'osservazione 80. Raccolta delle informazioni e comunicazione dei risultati nell'attività di internal audit 81. La PNL come strumento di comunicazione efficace 82. Scopi e fasi dell’intervista nell'attività di internal audit 83. Preparazione dell’intervista nell'attività di internal audit 84. Condurre l’intervista nell'attività di internal audit 85. Suggerimenti per una buona conduzione dell'intervista nell'attività di internal audit 86. Concludere l’intervista nell'attività di internal audit 87. Documentare l’intervista nell'attività di internal audit 88. Un progetto di internal audit in un ciclo aziendale: metodologie e strumenti 89. Un progetto di internal audit in un ciclo aziendale: Step 1- analisi delle attività critiche 90. Un progetto di internal audit in un ciclo aziendale: step 2- analisi dei rischi e dei controlli 91. Un progetto di internal audit in un ciclo aziendale: step 3: verifica dei controlli 92. Un progetto di internal audit in un ciclo aziendale: step 4: rilievi e suggerimenti finali 93. Analisi dei rischi e dei controlli per la consulenza aziendale 94. Analisi dell’universo dei dati per la consulenza aziendale 95. Definizione di red flags 96. Verifica dei controlli da parte dell'internal audio 97. Rilievi e suggerimenti finali da parte dell'internal audit 98. La fase di reporting nell'attività di internal audit 99. Fase di exit meeting nell'attività di internal audit 100. Obiettivi e caratteristiche dell'exit meeting 101. Fase di report nell'attività di internal audit 102. Executive summary di un report redatto dall'internal audit 103. Report dettagliato redatto dall'internal audit 104. Il follow up nell'attività di internal audit 105. Comunicare con slide e presentarle nell'exit meeting 106. Presentazione in ambiente conflittuale nell'attività di internal audit 107. Tre elementi in gioco nella presentazione di slide nell'attività di internal audit 108. Gestione dei conflitti durante una presentazione presentazione nell'attività di internal audit 109. Definizione e valore delle frodi 110. Tipologia di frodi

 

Dettagli dei contenuti:

Per approfondire questo argomento:

Altri appunti correlati:

Valuta questo appunto:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.