Skip to content

Processo di predisposizione del bilancio consolidato

La prima fase del processo di predisposizione di qualunque bilancio consolidato è la somma dei bilanci che fanno parte del consolidato, questa fase si chiama aggregazione, che da origine al bilancio aggregato. Ci sono delle prime complicazioni, è necessario avere:
- schema omogeneo;
- principi omogenei (scelti dalla capogruppo);
-  stessa data.
La seconda fase del processo di predisposizione è l'eliminazione dei saldi e delle operazioni infragruppo, attraverso una serie di scritture fatte per eliminare gli effetti delle operazioni reciproche:
- crediti e debiti : non è detto che debiti e crediti quadrino, e che siano indicati in una voce che li evidenzia immediatamente;
- costi e ricavi : nei gruppi è frequente che la struttura del gruppo preveda la vendita/l'acquisto di un bene da una società all'altra;
- utili interni : se vendo un bene da una società all'altra del gruppo con un margine, accade che chi vende realizza un utile, e inoltre lo stesso oggetto aumenta di valore e si sposta dal magazzino di chi vende al magazzino di chi acquista, quindi devo togliere il profitto dal conto economico del venditore e abbassare il valore del bene nel conto economico di chi compra;
- effetti fiscali : bisogna eliminare le imposte pagate sui profitti realizzati con le società del gruppo.
Le scritture vengono fatte sull'aggregato, anche se si vanno ad eliminare saldi dei vari bilanci delle controllate. Tutte le scritture fatte sull'aggregato non sono presenti sui bilanci civilistici, che rimangono uguali.
I profitti e le perdite infragruppo 'inclusiî nelle attività devono essere eliminati al 100% prescindendo dalla quota di possesso nelle varie società.
Le perdite intragruppo, sebbene siano anch'esse da eliminare, potrebbero indicare la presenza di una svalutazione da recepire nel bilancio consolidato.
Le transazioni tra le società del gruppo devono essere fatte a condizioni di mercato, se no si rischia di avvantaggiare una società rispetto ad un'altra, che porterebbe a problemi di responsabilità tra chi gestisce le varie società.
Nel processo di predisposizione del bilancio consolidato si deve:
- neutralizzazione dividendi distribuiti da una società del gruppo ad un'altra sempre nel gruppo.
- Il valore contabile delle partecipazioni, che la controllante detiene nelle controllate e la corrispondente frazione del patrimonio netto di ciascuna controllata devono essere eliminati.
- La quota di pertinenza di terzi dell'utile o della perdita delle controllate consolidate deve essere identificata.
- La quota di pertinenza di terzi del PN delle controllate consolidate deve essere identificata; essa include:
* Il valore delle interessenze di terzi alla data di acquisizione delle partecipazioni, calcolato secondo l'IFRS3
* La quota di pertinenza di terzi delle variazioni di patrimonio netto dalla data dell'acquisizione
Questi ultimi due punti indicano una situazione di minority, dove un terzo detiene una quota di una controllata.
- La quota di pertinenza dei terzi viene specificatamente:
* evidenziata nello stato patrimoniale nell'ambito del patrimonio netto;
* evidenziata nel conto economico
! Per decidere se si controlla o no, per gli IAS bisogna tenere conto anche dei voti potenziali. Una volta che ho deciso che una società è controllata, l consolido al 100%, poi bisogna rappresentare la quota di terzi, dove invece i diritti di voto potenziali non si contano, ma si va a vedere quanto effettivamente posseggono oggi.
- Il consolidamento integrale implica l'iscrizione nel bilancio consolidato del 100% delle attività, delle passività, costi e ricavi di entità controllate anche se non interamente possedute
- Il consolidamento delle entità controllate attraverso diritti di voto potenziali deve avvenire esclusivamente sulla base delle quote di PN possedute esistenti alla data di riferimento del bilancio. I diritti di voto potenziali sono considerati soltanto per identificare dove risiede il controllo, non per distinguere quota di gruppo e quota di terzi del risultato e del PN.
Tratto da INTERNATIONAL ACCOUNTING di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

International Accounting -corso progredito

Appunti di International Accounting che approfondiscono quelli relativi al corso base. Più nel dettaglio viene presa in considerazione la descrizione puntuale con numerosi esempi dei capisaldi della materia, in particolare IAS e IFSR.