Skip to content

Marketing culturale, marketing degli eventi culturali


L’introduzione del marketing in un organizzazione di eventi è disciplina recente. Infatti il marketing consiste non sono nel massimizzare vendite e ricavi, ma soprattutto deve preoccuparsi di conoscere, anticipare e soddisfare i bisogni e i desideri del cliente.
Il marketing non deve limitarsi a vendere, ma deve costruire relazioni, garantire qualità a offrire “valore”.
Definizione: il marketing è l’arte di raggiungere segmenti di mercato che possono potenzialmente essere interessati al prodotto, adattando le variabili del marketing mix, per mettere il prodotto in contatto con un sufficiente numero di consumatori e per raggiungere gli obiettivi coerentemente con la mission dell’impresa culturale.
Il marketing deve quindi definire i suoi obiettivi e articolare le sue strategie in coerenza con la mission dell’organizzazione.
L’orientamento al marketing può essere definito come il grado di intensità con cui l’analisi dei mercati, dei potenziali concorrenti e degli ambienti di riferimento influenza il processo di pianificazione strategica.
Gli orientamenti al marketing possono essere principalmente due per quanto riguarda un organizzazione di evento.
Il primo si chiama Marketing-led ovvero il marketing è preponderante ed è utilizzato al massimo livello.
Il secondo si chiama Audience-focused, ed è un orientamento focalizzato sul cliente, per comprendere meglio i bisogni e i desideri dei fruitori dell’evento.
Esiste infine una terza situazione che però non è cosi frequente dove non si avranno nessuno dei due orientamenti.
Tratto da MARKETING PER GLI EVENTI CULTURALI di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.