Skip to content

Il contratto subordinato pre e post Jobs Act

Contratto subordinato a tempo determinato (PRIMA DEL JOBS ACT)
Requisiti di legittimità:
- Ragioni giustificatrici: Di carattere tecnico, produttivo, organizzativo o sostitutivo
- Forma scritta: insieme di ragioni giustificatrici precise (il termine)
In caso non siano presenti questi requisiti, il lavoratore si considera assunto a tempo indeterminato; ex tunc, da ora in poi.
Il contratto a termine si conclude allo scadere del termine; esso può essere prorogato ma non più di una volta e per non più di 3 anni complessivi, per ragioni oggettive.

Contratto subordinato a tempo determinato (DOPO IL JOBS ACT)
Il Jobs Act elimina i lavori a progetto, ma rimangono quelli esistenti fino al 1 Gennaio 2016.
Esso interviene sul contratto e tempo determinato, in particolar modo sulla acausalità:
L' assunzione a tempo determinato poteva avvenire senza indicare per iscritto le ragioni giustificatrici, se:
• Si trattava del primo impiego
• Se il contratto collettivo lo permetteva in caso di qualcosa di nuovo, innovativo o cambiamento.
Tratto da APPUNTI DI DIRITTO DEL LAVORO di Davide Monteverde
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.