Skip to content

Elenco appunti docente Alessandro Bernasconi

Le prove, il procedimento probatorio e il processo

Gli appunti cominciano con il fornire la definizione di "thema probandum", quale campo di indagine in ordine al quale ruota il processo penale. Si passa poi ad una classificazione dei mezzi di prova: tipici ed atipici. I primi rigidamente disciplinati dal codice, i secondi rimessi alla discrezionalità del giudice. Si argomenta poi in ordine al diritto alla prova ed al principio del contraddittorio come modalità di acquisizione della prova nel dibattimento: il fascicolo del dibattimento.

Autore: Gianfranco Fettolini
Facoltà: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Brescia
Corso: Giurisprudenza
Esame: Diritto Processuale Penale

Gli atti del procedimento dal punto di vista formale

Gli appunti descrivono i termini del processo penale, le modalità di computo, la prescrizione e la decadenza. Vi sono casi in cui, nonostante il termine sia spirato, la parte può fare istanza per essere rimessa nel termine, adducendo la sussistenza di particolari circostanze, normalmente indipendenti dalla volontà della medesima. Si passa poi a descrivere il vizio della nullità: assoluta, relativamente assoluta e relativa. Da ultimo, vengono descritti i vizi "minori" della inesistenza e dell'annullabilità.

Autore: Gianfranco Fettolini
Facoltà: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Brescia
Corso: Giurisprudenza
Esame: Diritto Processuale Penale

Gli atti del procedimento dal punto di vista soggettivo

Gli appunti descrivono in particolare le caratteristiche di sentenza e decreto. Si occupano poi di descrivere le modalità con cui gli atti del giudice vengono portati a conoscenza delle parti: ovverosia per il tramite delle notificazioni.

Autore: Gianfranco Fettolini
Facoltà: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Brescia
Corso: Giurisprudenza
Esame: Diritto Processuale Penale

Gli Atti

Questi appunti si preoccupano di fornire un'infarinatura su quello che verrà poi ripreso nel corso della presente sezione, ovverosia gli atti per il tramite dei quali si estrinseca l'attività del giudice.

Autore: Gianfranco Fettolini
Facoltà: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Brescia
Corso: Giurisprudenza
Esame: Diritto Processuale Penale

Il Consulente Tecnico, l'Investigatore Privato, l'Interprete

Questi appunti si dedicano alle figure (un tempo minori) del consulente tecnico, dell'investigatore privato e dell'interprete. La parentesi di cui al periodo precedente è stata messa di proposito: oggi infatti il rilievo delle figure poc'anzi menzionate è sempre di maggior pregio. Il consulente tecnico, infatti, sempre più spesso è un ausiliario imprescindibile delle parti e, soprattuto, dei difensori, che senza l'ausilio del consulente si troverebbero a dover fronteggiare degli ambiti su cui non hanno adeguata formazione, a discapito della difesa. Lo stesso a dirsi per la figura dell'investigatore privato, un tempo relegata a controversie bagatellari, principalmente di carattere civile, oggi ha trovato la sua massima esplicazione all'interno delle indagini difensive svolte dal procuratore. Infine l'interprete, che, nei procedimenti a carico di persone che non conoscono la lingua del processo, garantisce la comprensione e dunque la difesa.

Autore: Gianfranco Fettolini
Facoltà: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Brescia
Corso: Giurisprudenza
Esame: Diritto Processuale Penale

La persona offesa dal reato e gli enti rappresentativi di interessi lesi

Negli appunti viene descritta la figura della persona offesa: diritti e facoltà. Si passa poi alla descrizione dell'intervento nel processo penale di enti e associazioni rappresentative degli interessi lesi dal reato; casi tipici sono rappresentati dalle associazioni a tutela dell'ambiente nei casi di reati ambientali.

Autore: Gianfranco Fettolini
Facoltà: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Brescia
Corso: Giurisprudenza
Esame: Diritto Processuale Penale

Le parti eventuali

Questi appunti si dedicano a discorrere in ordine alle parti eventuali del processo penale. Si comincia con il parlare della parte civile, introducendo il discorso sul rapporto tra processo civile e processo penale, nell'ottica di permettere, anche all'interno del processo penale, il risarcimento del danno. La parte civile, per poter prendere parte al processo penale, necessita di costituirsi, sicché oltre a descrivere le modalità di costituzione, vengono in questo capitolo descritti anche i casi in cui la parte civile può essere esclusa dal processo penale. Si passa poi alla descrizione della figura del responsabile civile e del civilmente obbligato per la pena pecuniaria: vi sono casi in cui, infatti, l'obbligo risarcitorio nei confronti della parte civile non incombe sull'imputato ma su altri soggetti i quali, proprio per i loro rapporti in essere con l'imputato, sono chiamati a risarcire il danno da questi prodotto.

Autore: Gianfranco Fettolini
Facoltà: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Brescia
Corso: Giurisprudenza
Esame: Diritto Processuale Penale