Skip to content

Problemi relativi al tasso

Il tasso è di attualizzazione e viene determinato da due elementi fondamentali: rischio di impresa, tasso puro.
Il tasso dei BOT  non può essere utilizzato a meno che no duri 3-6-12 mesi.
Bisogna considerare i titoli che si riallacciano alla durata dell'impresa (BTP).

Per un valore soggettivo bisogna considerare:
- il rischio di paese;
- il rischio di settore;
- le condizioni specifiche di quell'impresa.
Per un valore oggettivo ci si basa sulle informazioni sulle analisi di mercato (Modello CAPM).
Tutti i settori i cui titoli hanno un rendimento variabile nel tempo sono più a rischio di quelli a rendimento stabile.

                                        SETTORE                               RENDIMENTO
                                       Immobiliare                                       4-5 %
                                       Assicurativo                                      5-7 %
                                       Bancario                                            6-8 %
                                       Industriale                                          6-10 %
                                       Commerciale                                    8-12 %
                                       Servizi                                              10-12 %

Il settore servizi è considerato ad alto rischio poichè il suo capitale è modesto, mentre il settore immobiliare è quello più sicuro. Il metodo misto è quello più usato:
      Valore medio         W=(K+R/i) :2.
Valore di un'azienda= (patrimonio netto+redditi attualizzati):2.

Un caso particolare di valutazione è l'acquisto di un'azienda in perdita.
Vantaggi: l'azienda costa meno. Si utilizzano le perdite della società per pagare le imposte
Svantaggi:  Il Management è fallimentare.
Aziende in perdita
Bisogna stabilire se l'azienda ha prospettive di risanamento nella sua interezza o meno.
a) Con prospettiva di risanamento (Metodo misto dellla stima - Autonomia dell'avviamento).
b) Senza prospettiva di risanamento.
Il valore di liquidazione in tal caso è poco usato.
Esiste inveca una valutazione a break-up (vendere le parti singole che compongono l'azienda). Se l'azienda è in perdita può darsi che i pezzi siano male amalgamati, quindi è possibile che i singoli pezzi venduti valgano più dell'azienda.
Per stabilire le prospettive di successo dell'azienda bisogna analizzare:
- l'andamento storico dell'azienda;
- il calcolo dell'incidenza delle perdite sul fatturato;
- la struttura delle perdite.
Possono derivare da sopravvenienza e indebitamento.  O attività operativa: contrazione delle vendite, espansione dei costi.

Tratto da ECONOMIA AZIENDALE di Vera Albanese
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Riorganizzazioni Aziendali

Appunti delle lezioni del Corso in Riorganizzazioni Aziendali del Prof. Campra - a.a. 2010/2011