Skip to content

Il gruppo omogeneo: la modulazione del noi


Il progetto di un gruppo nasce ed alberga nella mente del suo ideatore, è una relazione virtuale con partecipanti immaginati o reali. L’uomo non è solo un individuo, ma è parte di un continuum sociale. Il gruppo nasce quindi da un bisogno di condivisione.
Il piccolo gruppo terapeutico (6-12 persone) è un microcosmo protetto. Nel suo spazio transazionale è possibile metabolizzare la realtà psichica personale, collocare gli stimoli dolorosi all’interno dello spazio gruppale che funge da contenitore. Il gruppo possiede un inconscio collettivo.
Gli elementi dello spazio gruppale sono 4: l’individuo con il suo mondo interno, l’interazione fra i membri, i fenomeni transpersonali, il gruppo nel suo insieme.
I fenomeni transpersonali vanno intensi in senso:
sincronico: sono collegati a modalità di funzionamento arcaico dell’io;
diacronico: la funzione del transpersonale contribuisce alla costituzione del sé.
Nel gruppo, il tempo scorre attraverso ostacoli e difficoltà, con rallentamenti, ostacoli e risalite. Ha un procedere spiraliforme che descrive il tempo del lavoro gruppale.
Secondo Neri, se il gruppo produce campi mentali determinati da contenuti transpersonali, questi possono permeare il campo storico, dando origine ad una qualità della cultura che caratterizzerà quel gruppo. Nel campo gruppale, l’individuo può effettuare un percorso formativo/terapeutico partecipando ad un processo ricreativo e maturativo.
Le istituzioni richiedono interventi gruppali per far fronte ad aree di emergenza con lavori limitati nel tempo. L’omogeneità riguarda la richiesta da parte degli utenti, la diagnosi dei membri del gruppo, l’appartenenza di genere, la fase della vita, le problematiche. Il GO è uno spazio per la crescita emotiva e il sostegno psicologico all’identità di persone sofferenti.
Tratto da GRUPPI OMOGENEI di Paola Alessandra Consoli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro