Skip to content

Lacan e il gruppo omogeneo


Lacan sostiene che il rispecchiamento è la prima possibilità di riconoscimento di sé e nascita dell’identità intera. Winnicott lega il rispecchiamento alle prime esperienze del bambino di essere riconosciuto dalla madre in un’area intermedia della relazione primaria, detta transizionale, nella quale non dovrà rinunciare troppo presto alla fantasia di essere confuso con lei e alla sua illusione creativa di plasmare il reale. Rispecchiandosi nella holding materna, svilupperà progressivamente le cognizioni più realistiche, senza perdere la fiducia nella propria creatività.

Tratto da GRUPPI OMOGENEI di Paola Alessandra Consoli
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: