Skip to content

Il prezzo nei differenti mercati


La libertà di stabilire i prezzi da parte del venditore varia a seconda dei vari tipi di mercato. Gli economisti riconoscono quattro tipi di mercato: concorrenza perfetta, concorrenza monopolistica, concorrenza oligopolistica, puro monopolio. In una situazione di concorrenza perfetta, il mercato è costituito da un numero elevato di acquirenti e altrettanti venditori che commercializzano prodotti identici o molto simili. Un mercato di puro monopolio è formato da un unico venditore e diversi acquirenti. Il monopolio può essere di stato, regolato, non regolato. Molte imprese turistiche operano in un regime di concorrenza monopolistica o oligopolistica. Un mercato di concorrenza monopolistica è formato da molti compratori e da numerosi venditori che operano attraverso una gamma di prezzi variabili piuttosto che a un unico prezzo fisso.
Esistono diversi prezzi in quanto i venditori possono differenziare il loro prodotto. Le imprese differenziano la propria offerta rivolgendosi a diversi segmenti di mercato e utilizzano a tal fine oltre ai prezzi anche il branding il valore della marca, la promozione e la vendita personale. Nel mercato di concorrenza oligopolistica vi sono poche imprese molto sensibili ai prezzi e alle strategie di marketing dei concorrenti.
Una delle ragioni che spiegano il formarsi di mercati oligopolistici è la presenza di barriere all’entrata nel mercato.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.