Skip to content

Dalle feste agli eventi (revival, survival, festival)


I vecchi eventi erano le feste delle comunità arcaiche che celebravano opere degli dei, santi, patroni, religiose…Le feste erano vincoli, come legami sociali come senso d’identità collettiva.Si è passati dalle feste all’evento durante l’Ottocento quando si mettono in scena le “cose mai viste”, di tempi e luoghi lontani in fiere ed esposizioni.
Oggi la festa è associata alla trasgressione, spreco, dissipazione, è una vacanza, tempo libero non lavorativo. Oppure ci limitiamo a riportare in vita tradizioni festive interrotte (Carnevale Venezia).Talvolta creiamo nuove feste, grandi eventi del nostro tempo (capodanno 1999) che rispondono a bisogni di una nuova socialità.
Quindi gli eventi si assumono il carico di senso e valori che una volta avevano le feste; ci fanno vedere, capire, esperire di più. Hanno un’importanza simbolica.

REVIVAL --> quando si riportano in vita vecchie celebrazioni (carnevale Venezia)
SURVIVAL --> quando le celebrazioni non hanno avuto interruzioni e continuano dal passato
FESTIVAL --> oggi le feste sono eventi, sono festival perché sono contenitori di più eventi per più pubblici. Sono progetti complessi, cicli, grandi manifestazioni con programmi articolati che rispondono a bisogni pubblici poliedrici tipici della postmodernità.
Tratto da MARKETING PER GLI EVENTI CULTURALI di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro