Skip to content

Geografie e mappe culturali


I nuovi eventi sono considerati anche momenti di intrattenimento, di godimento artistico ed estetico. Ovvero delle attrazione fatte di specifiche forme di discorso, generi e linguaggi.
L’organizzazione di tali eventi è un opera di mediazione culturale, è la vera creatività. Creatività collettiva, frutto di lavoro di squadra che a sua volta presuppone mediazioni interne.
Infatti l’organizzatore nel momento in cui lavora si trova di fronte a varie qualità di mediazione (esempio la mediazione razionale può essere un team, mentre una mediazione culturale possono essere i linguaggi da utilizzare nell’evento o il pubblico a cui si vuole far riferimento).
L’organizzazione è la fautrice dell’equilibrio, ovvero la capacità di governare il progetto e i suoi componenti.
Tratto da MARKETING PER GLI EVENTI CULTURALI di Priscilla Cavalieri
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.