Skip to content

Le complicanze in corso di Nutrizione Enterale


Possono essere:
Meccaniche. Riguardano l'estubazione accidentale volontaria o involontaria, il dislocamento o attorcigliamento della sonda (che possono causare rottura di varici esofagee, ulcera gastrica, emorragie) oppure un'ostruzione della sonda, una mancato funzionamento della pompa infusionale, una compressione della porzione esterna della sonda (che causano una mancata progressione della miscela nutritiva) oppure una rottura accidentale (che causa la perdita di soluzione nutritiva lungo la via infusionale).
Gastrointestinali. Possono riguardare la miscela nutritiva (l'osmolarità, il contenuto di grassi, l'odore e il sapore, la velocità di somministrazione, la concentrazione, il contenuto di fibre) oppure le condizioni del paziente (intolleranza al lattosio, malassorbimento, SIC, ipoalbuminemia) e causano nausea, vomito, distensioni addominali con o senza dolori, diarrea o stipsi. N.B. In caso di diarrea intrattabile è necesario sospendere la NE.
Metaboliche. Riguardano le situazioni di iperidratazione o disidratazione, iperglicemia, squilibri elettrolitici (iper o ipo- kaliemia, ipernatriemia, ipofosfatemia).
Settiche. Riguardano le condizioni del paziente o il dislocamento della sonda e possono provocare la polmonite ab ingestis.

Tratto da NUTRIZIONE ARTIFICIALE di Lucrezia Modesto
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: